INSIEME PER FORNACI : IL POLO PRODUTTIVO/COMMERCIALE E L’ASSE MOLOGNO - FORNACI - PONTE ALL’ANIA

In questi cinque anni l’amministrazione Bonini ha investito molto sulla parte bassa del nostro territorio, al fine di migliorare e potenziare quel ruolo svolto dal centro commerciale naturale di Fornaci e Ponte all’Ania.

Con l’apertura del nuovo polo scolastico (investimento di oltre € 5.000.000), tutto il complesso di proprietà comunale presso Piazza IV Novembre, già sede del centro provinciale per l’impiego, necessita di una nuova destinazione. La lista INSIEME PER IL FUTURO intende portare avanti un’azione di concertazione, peraltro già iniziata, con le diverse realtà associative (economiche, sportive e culturali) di Fornaci, per riqualificare e dare una nuova veste a questi spazi, da destinare a servizio della comunità stessa.

Il nuovo accesso ai mezzi pesanti alla metallurgica con la bretellina appena inaugurata, toglierà la circolazione degli stessi dalle strade di Ponte all’Ania e Fornaci con conseguente miglioramento in termini di salute e qualità della vita dei residenti. Tale intervento porterà come conseguenza la chiusura dell’entrata principale della KME e per questo la nostra intenzione sarà quella di rivedere tutto il sistema e l’organizzazione dei parcheggi a Fornaci di Barga, sempre di concerto con le associazioni di categoria. Un primo passo sarà togliere il parcheggio dei camion, che oggi occupa gran parte dello spazio disponibile nella piazza adiacente la scuola media, destinandolo, vista la vicinanza all’ingresso pedonale dello stabilimento, a parcheggio per le autovetture dei dipendenti. In questi anni costante è stato il rapporto di collaborazione tra l’amministrazione comunale e la proprietà di KME, rapporto che intendiamo continuare per verificare se sussistono disponibilità e condizioni per la definizione di un piano urbanistico riguardante la proprietà aziendale finalizzato al recupero degli spazi oggi inutilizzati.

Nell’anno 2015 ricorreranno i 100 anni dall’insediamento dello stabilimento SMI e la lista INSIEME PER IL FUTURO propone, tra le varie iniziative, la realizzazione di un Museo dedicato alla lavorazione del rame, a cosa questa importante fabbrica ha significato e cosa attualmente rappresenta nella Valle del Serchio, in provincia di Lucca e nella regione Toscana. Un museo nel quale potrebbe trovare uno spazio anche la storia della linea ferroviaria Lucca-Aulla, la cui costruzione, agli inizi del secolo scorso, fu determinante per la scelta di Fornaci quale sito per la costruzione della “metallurgica”.

Altro aspetto da valorizzare sarà l’area mercatale, situata nella parte bassa di Fornaci, di recente realizzazione, attraverso iniziative come il Mercato contadino, la promozione dei prodotti a km zero, ma anche forme di scambio di beni tra i cittadini.

Con l’approvazione del recente regolamento urbanistico, anche Fornaci vede cambiare il suo assetto viario, soprattutto nella parte adiacente alla stazione ferroviaria e all’area del cosiddetto “campone”, zona che oggi risulta un po’ in sofferenza dal punto di vista del traffico; nostro impegno sarà quello di dare vita a quanto previsto nel suddetto regolamento, con la realizzazione di una nuova strada di collegamento tra la stazione e la strada che porta al ponte Colzi (ex passerella di Bolognana); tale infrastruttura permetterà di rendere Viale Cesare Battisti a senso unico e creare così un anello, che renderà più snella la circolazione. Tutto questo nell’ottica di dare maggiore unitarietà, funzionalità e completezza al centro commerciale naturale fornacino.

Anche il commercio in questi anni ha risentito della crisi congiunturale. La nostra attenzione in questo sarà massima e crediamo che, con gli investimenti infrastrutturali realizzati, con quelli che andremo a realizzare e con una politica di sviluppo da portare avanti con le associazioni di categoria, riusciremo a superare il momento negativo che non è solo locale ma interessa tutto il paese.